Assolto l’ex-presidente della Giunta Regionale del Molise

Le prime dichiarazioni dell’ex-presidente della Giunta Regionale del Molise, all’uscita dall’aula del Tribunale di Campobasso dopo la sentenza del processo sul cosiddetto “Sistema Iorio” sono state:“E’ finito un incubo durato 10 anni, poteva essere una brutta giornata ed invece ha vinto la giustizia” .

I giudici della Sezione penale del Tribunale di Campobasso hanno assolto Michele Iorio, Giuseppe Giarrusso, Giuseppe Marchese, Giorgio Marone, Michele Colavita, Francesco Pettinicchio, Anna Totaro, Desio Notardonato, Rosario Cardile, Nicolino Sacchi, Antonio Epifanio, Stefano Epifanio, Manuela Petescia, Quintino Pallante: per questi ultimi due è stato chiesto il non luogo a procedere.

Condannato a 12 anni di reclusione l’imprenditore Ignazio Annunziata e a 4 anni Angelo Percopo, ex direttore dell’Asrem, oltre al pagamento delle spese processuali, interdetti anche dai pubblici uffici,inoltre Annunziata è stato inabilitato all’esercizio di imprese commerciali e ritenuto “incapace ad esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa” per la durata di sei anni, per entrambi disposta anche la confisca della somma di 14.840 euro.

Non avevo dubbi che per Michele Iorio che personalmente considero un galantuomo tutto finisse in “bolla di Sapone” anche se dalla sua caduta sul Molise è scesa la notte buia.

Alfredo Magnifico