La pensilina è pericolante, il comune sopprime la fermata dell’autobus

Una fermata dell’autobus  è stata soppressa perché la pensilina è pericolante dopo esser stata colpita da un’automobile, succede nel IX° municipio, su via Ardeatina altezza Santa Felicola, la decisione è stata presa il 30 maggio da Roma Capitale.

La linea, gestita da Roma Tpl, è la 702 che da Torre Sant’Anastasia porta gli utenti alla metro B Laurentina. Scarna la lettera che il dipartimento mobilità e trasporti ha inviato ad Atac e al IX° municipio, la fermata numero 80981 al momento non esiste più, senza tener conto dei disagi che questo comporta per chi abita in una zona,periferica, ai margini del territorio, non molto servita e con una presenza sporadica di fermate dell’autobus.

La cosa più curiosa è che nessuno sa a chi appartiene la pensilina, o meglio, chi è competente per la manutenzione.

Il dipartimento ha svolto le sue verifiche e ha fatto sapere che non risulta in carico ad Atac né all’amministrazione capitolina, per cui la competenza è  chiaramente di Atac,anche se ad installarla dopo numerose proteste degli utenti,costretti ad aspettare l’autobus in mezzo alla strada la fece l’allora presidente del XII°, tra il 2010 e il 2011, perché in tutta la zona del Divino Amore fino al Gra,non era deserto.

Prima di sopprimere una fermata,prima di creare disagio gli uffici ATAC e il municipio si sarebbero dovuti sentire, stabilendo l’intervento, così da ridurre il disservizio.

Il IX° si sta adoperando per la rimozione, è stato contattato Roma Servizi per la Mobilità e il dipartimento ambiente perché si effettui la pulizia di tutte le fermate in quella zona, per renderle agibili e fruibili correttamente, la soppressione della fermata, si poteva evitare spostando la fermata come si fa quando c’è un cantiere, senza mettere in ginocchio l’utenza ,ma questa è un’altra storia.

A.M.